Rilievo Planimetrico

+ Rilievo
+ Elaborazione
+ Tabella misure
+ Planimetria

PREVENTIVO

RILIEVO PLANIMETRICO | Planimetria Mancante

       Le attività di rilievo sono condotte per l'elaborazione della planimetria in scala 1:100 o 1:200 dello stato di fatto. Il rilievo prende in considerazione tutte le parti portanti e non utili alla definizione dello spazio planimetrico nella sua conformazione e dimensione.

       Oltre alla pianta risultante viene elaborata una tabella delle misurazioni, distinguendo le superfici utili e lorde.

       Chiaramente le planimetrie vengono certificate come rispondenti allo stato di fatto e non possono prendere in considerazione condizioni ipotetiche, passate o non rispondenti a quanto misurabile e rilevabile.

Immobili semplici, con disposizione regolare

 

Pareti ortogonali tra loro

Gli immobili moderni e contemporanei, si basano nella maggior parte dei casi su una planimetria impostata su assi ortogonali; tali immobili sono più semplice da rilevare, in virtù del minor numero di misure necessarie e della minor possibilità di errore.

 

Vani quadrangolari

I vani quandrangolari riducono riducono il numero delle misure e consnetono un rilievo .

 

Singolo piano

Un immobile disposto su un singolo piano velocizza il rilevamento, poichè non è necessario cambiare il sistema di riferimento o verificare la corrispondenza trai piani.

 

Tolleranze

Rientranze, pilastri ed aperture contribuiscono alla complessificazione del rilievo, ma rientrano tra le tolleranze così come la presenza di alcune pareti con angolazione differente dai 90°, quindi non ortogonali tra loro.

Immobili con disposizione e forme irregolari

 

Pareti irregolari o curvilinee

Gli immobili storici, ad esempio, tendono ad avere una conformazione irregolare con pareti non ortogonali tra loro. La stratificazione costruttiva contribuisce all'irregolarità ed alla deformazione della pianta, rendendo necessario un rilievo basato su sistemi di riferimento ad hoc. Pareti ed ambienti curvilinee complessificano il rilievo notevolmente rendenod necessarie più misurazioni.

 

Vani pluriangolari

Un vano pentagonale irregolare, ad esempio, costringe il rilevatore a costituire un sistema di riferimento e lavorare trigonometricamente per ogni singola misura, che andrà rapportata e riportata su tale sistema.

 

Più Piani

Un immobile disposto su una pluralità di piani necessità di un sistema di riferimento per ogni piano. Per coerenza i sistemi di riferimento vanno poi rapportati per verificare la corrispondenza trai piani. Tale attività può complessificare il rilievo, in particolar modo per gli immobili storici.

 

Tolleranze

Gli immobili irregolari presentano una maggior difficoltà di rilievo ed un maggior margine di errore. La tolleranza è data dalla scala di rappresentazione, che per un rilievo classico è di 1:100 o 1:200. Tali scale consentono un rilievo accurato ed il miglior rapporto resa/utilità del rilevamento. 

Contatto
Contatto
Contatto
  • LINKEDIN | PRATICHE EDILIZIE ROMA
  • FB | PRATICHE EDILIZIE ROMA
  • PRATICHE EDILIZIE ROMA | PINTEREST
  • PRATICHE EDILIZIE ROMA | GOOGLE
  • PRATICHE EDILIZIE ROMA | YELP
  • TWITTER | PRATICHE EDILIZIE ROMA
  • YOU TUBE | PRATICHE EDILIZIE ROMA

TEL.        06 211 280 96

EMAIL      info@praticheEdilizieRoma.com

FAX.         06. 21113746

P.IVA        IT13637311005

Solo su

appuntamento

PRATICHE EDILIZIE ROMA

ING. PETROVAI OCTAVIAN

Viale Castro Pretorio 58, 00185, ROMA

TERMINI | CASTRO PRETORIO